Benvenuti nel sito Rugby Piave

News Società

Volano alto le aquile del Rugby Piave: conquistata ieri a Jesolo la C1 da imbattuti

Valutazione attuale:  / 0

 

Rugby Piave Piave vs Jesolo 011Promossi in serie C1 da imbattuti, con un calcio fra i pali a tempo scaduto che vale la partita e il campionato. E' questa l'impresa che le aquile del Rugby Piave hanno compiuto ieri, domenica 24 aprile, in quel di Jesolo, superando all'ultimo la seconda squadra in classifica.

Sotto la pioggia e sferzato da un vento quasi triestino, l'incontro è stato combattuto dall'inizio alla fine, senza che nessuna squadra prendesse mai il largo sull'altra. Partita ostica dunque, con il Jesolo che arriva sul +6 grazie ai calci piazzati a meno di 10 minuti dalla fine. 
E' attorno al '70, infatti, che la prima linea del Rugby Piave viene sostituita da forze fresche, che subito spingono il "carrettino" pievigino fino in zona meta, con Marco Moscardi che all'azione successiva appoggia la palla ovale oltre la linea. 

Con un punteggio di 6-5, il vento combina scherzi: entrambe le formazioni hanno la possibilità di segnare dei preziosissimi punti grazie al calci piazzati, ma le raffiche d'aria rendono lo spazio fra i pali difficile da raggiungere.  A tempo scaduto, un penalty sulla linea dei 22 vale una stagione. A calciare, il veterano Carlo Bolla, che getta palla, cuore e vittoria oltre l'ostacolo e consacra le aquile del Quartier del Piave vincitrici del girone 3 della serie C2, promosse in C1 con una giornata d'anticipo.
Rugby Piave squadra
"Una grande partita e un grande campionato, con la squadra imbattuta durante tutto l'anno - dichiara entusiasta il presidente Gianantonio Spinelli - Queste vittorie sono frutto del connubio fra i giocatori più esperti e quelli più giovani provenienti dalle giovanili: per questo anche per i prossimi anni contiamo di fare bene. Ma oggi è stata una grande giornata sportiva per tutta Pieve di Soligo, che festeggia anche la promozione nella serie D di calcio dell'Eclisse Carenipievigina. E da pievigini non possiamo che goderci questo momento", chiude il presidente Spinelli.

Le felicitazioni per il traguardo raggiunto sono arrivate anche dal sindaco Stefano Soldan. "Il Rugby Piave sale in classifica portando onore e soddisfazione non solo a Pieve ma in tutto il Quartiere del Piave - ha dichiarato il primo cittadino - Giungano a tutti, atleti, tecnici e dirigenti, le congratulazioni del sindaco, dell'assessorato allo Sport e di tutta l'amministrazione".

fonte: Qdp Nwes

Fu il primo presidente del Rugby Piave di Pieve di Soligo: addio a Remigio Vincenzi

Valutazione attuale:  / 0

Pieve di Soligo Martedì, 19 Gennaio 2016

Lutto nel mondo dello sport pievigino. E' morto ieri sera, lunedì 18 gennaio, Remigio Vincenzi (nella foto), tessera numero uno e primo presidente del Rugby Piave di Pieve di Soligo, in carica per circa 13 anni.

Vincenzi, classe 1931, abitava a Villorba, ma era molto conosciuto nel Quartier del Piave per la sua trattoria "Il Triangolo", in via Circonvallazione lungo la Sp4 a Falzè di Piave, al confine con Pieve di Soligo, di fronte al mobilificio Euromobil.

Il 79enne ha gestito il locale, ora chiuso, per molti anni insieme alla moglie, e fu proprio a "Il Triangolo" che il 9 marzo del 1985 venne firmato lo storico documento che sancì i natali della società rugbistica che ha sede nel Patean.

"Era una persona simpatica, dal carattere molto deciso - lo ricorda Gianantonio Spinelli, attuale presidente del Rugby Piave - E' un momento di grande dolore per noi. La sua è stata una figura fondamentale per la nostra società, e la sua scomparsa avviene pochi giorni dopo quella di Martino Mantese, un altro dei 25 fondatori originari".

Vincenzi lascia la moglie e i due figli. Il funerale si terrà giovedì 21 gennaio alle ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di Villorba, mentre il rosario verrà recitato domani, mercoledì 20 gennaio alle ore 18, sempre nel tempio principale del paese.

7° Torneo Under 14 Prosecco Cup

Valutazione attuale:  / 1

Cari Amici,

abbiamo il piacere, con la presente, di invitarvi allaVII° edizione del Torneo Rugby Piave Città di Pieve di Soligo – Prosecco Cup che il Rugby Piave A.S.D. organizza per

LUNEDI’ 25 APRILE 2016

 

  1. Il Torneo è riservato alla categoria UNDER 14 e prevede la partecipazione di 10 squadre;
  2. Il numero massimo ammesso di atleti per ogni squadra è di 13 giocatori + 8 riserve, con la presenza di 2 accompagnatori;
  3. Il Torneo sarà strutturato in fasi di qualificazioni e finali che si svolgeranno entrambe negli impianti sportivi di via Pati,66 a Pieve di Soligo – Treviso;
  4. Per partecipare alla manifestazione chiediamo cortesemente di inviare al più presto la scheda d'iscrizione, compilata in ogni sua parte ed inviarla al seguente indirizzo e-mail : via fax al n° 0438-841473;
  1. La quota d'iscrizione è di 200 Euro da versarsi tramite bonifico intestato a Rugby Piave A.S.D. – Banca della Marca IBAN IT31N0708461920028002910464 comunicazione alla società Rugby Piave alla presentazione delle liste presso la segreteria del torneo 25 aprile 2016;
  2. Atutti gli atleti ed accompagnatori previsti al punto (2) sarà offerto un pasto caldo presso i campi da gioco del Torneo e per i genitori e tifosi è previsto un servizio di ristoro a costi contenuti;
  3. Vi informiamo che le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento del numero previsto di squadre e comunque non oltre il 03/04/2016; da tale data verrà comunicato alle Società partecipanti il programma ufficiale della manifestazione;
  4. è vincolante quanto contenuto nel regolamento di gioco F.I.R. 2015-201

Per eventuali informazioni potete contattare il Sig. Alberto Scapol tel. 340 – 4901087

Mailto Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E' morto a 66 anni Martino Mantese

Valutazione attuale:  / 0

E' morto a 66 anni Martino Mantese, architetto, insegnante e maestro di Aikido

Farra Martino MAnteseSi è spento nella notte, all'età di 66 anni, Martino Mantese conosciuto da tutta la comunità per la sua carriera professionale e sportiva. Architetto ed insegnante, era un noto appassionato di aikido, arte marziale giapponese praticata sia a mani nude, sia con le armi bianche tradizionali della cultura orientale. Riferimento per gli appassionati della disciplina, era maestro dell'Aikido Buikukai Osaka, con sedi a Conegliano e Col San Martino.

"E' una pratica che aiuta a migliorare I'armonia di mente e corpo - diceva Mantese riguardo l'aikido, in un'intervista a Sport City - Direi che quello che lo differenzia da altre discipline, al di là della tecnica, è il tipo di pratica. Così come viene vissuta dai singoli praticanti. E' sempre difficile se non impossibile descrivere un'arte marziale, tuttavia la prima cosa che mi viene in mente è il fatto che nell'aikido non vi è agonismo".

 

L'architetto, nonchè professore di Educazione tecnica, aveva illustrato i rudimenti del disegno con squadra e compasso agli alunni delle scuole medie della zona. In passato, nei primi anni '80, era stato di ruolo anche all'istituto "Toniolo" di Pieve di Soligo.

Martino Mantese è uno dei 25 fondatori del Rugby Piave ed ha partecipato lo scorso Settembre ai festeggiamenti del 30° anniversario della nascita della società rugbystica pievigina.

Lorem ipsum dolor